L’ELASTICO INVISIBILE TRATTIENE ANCHE TE?

L’ELASTICO INVISIBILE TRATTIENE ANCHE TE?

Perché molti iniziano qualcosa che potrebbe dare loro grandi benefici, ma pochi lo portano a termine?

Perché molte persone vivono tenendo sogni nel cassetto e solo pochi riescono a realizzarli?

Quanti si lamentano perché vorrebbero cambiare qualcosa della loro vita e poi non fanno mai il primo passo?

A volte siamo trattenuti da un ELASTICO INVISIBILE che ci impedisce di procedere verso la realizzazione del nostro sogno e restiamo bloccati dalle scuse, da convinzioni limitanti o proprio errate, dal timore di impegnarci seriamente e di non farcela …

E così a poco a poco i nostri sogni si spengono e un poco ci spegniamo anche noi.

Questo accade perché nel cammino verso la meta incontriamo un nemico fortissimo: la resistenza al cambiamento.

I nostri comportamenti sono all’80% basati su abitudini: parlare, scrivere, vestirsi, guidare, cucinare, utilizzare il pc, molta parte del nostro lavoro.

Le abitudini ci preservano da ansie e stress, ed è una buona cosa. Ma spesso ci impediscono di metterci in gioco per capire se ciò che facciamo da una vita ci piace ancora o meno.

Costa fatica uscire dalla zona di confort per capire quali sono le nostre abitudini positive, che ci sostengono, rispetto a quelle negative che ci limitano e ci allontanano dalla vita che vorremmo.

Di solito usciamo dalla zona di confort solo quando il dolore causato dal “non fare” diventa più forte di quello legato al fare.

Ad esempio smettiamo di fumare o di mangiare troppo soltanto quando la nostra salute è seriamente minacciata, cambiamo atteggiamento sul lavoro soltanto se stiamo per essere licenziati o stiamo perdendo clienti …

Ma quanto costa CAMBIARE? Quanto costa imparare a portare a termine ciò che desideriamo da tempo? Non è la domanda giusta.

Chiediti piuttosto QUANTO COSTA NON FARLO!

Pensaci… ADESSO

E se decidi di tagliare l’elastico invisibile che ti frena……chiamami, con un Coach strategico tutto diventa più semplice!

ABBI CURA DI TE

Nives

Aggiungi un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *